Come liberare i dipendenti della tua agenzia assicurativa dai tentacoli dell’ufficio postale – ed evitare che facciano la fine di Asterix e Obelix alla ricerca del lasciapassare A38

asterixTi è mai capitato di leggere i fumetti di Asterix e Obelix?

Questa serie narra le avventure di un piccolo villaggio dell’antica Bretagna che resiste ai continui tentativi di conquista dell’esercito romano, grazie all’astuzia di Asterix e alla forza del fido amico Obelix. Il tutto con il prezioso aiuto del druido Panoramix, inventore di una pozione magica in grado di rendere invincibili gli abitanti del villaggio.

Tutti gli episodi hanno una morale, ma uno in particolare mi ha fatto drizzare le antenne e impugnare la penna (sì ok, la tastiera…).

Resta con me perché – grazie a questa storia – scoprirai come salvare i dipendenti della tua agenzia assicurativa da ore di attesa agli sportelli pubblici … risparmiando un sacco di tempo (e soldi). Pronti … via!

Roma – 50 a.C.

Dopo anni e anni di resistenze da parte dei Galli, Giulio Cesare si decide a far loro una proposta: se riusciranno a superare 12 Fatiche, l’esercito romano li lascerà in pace per sempre. Nel caso contrario, dovranno sottomettersi una volta per tutte alla potenza dell’Impero.

Asterix e Obelix non se lo fanno ripetere due volte e si buttano a capofitto nella nuova avventura.

Le 12 Fatiche, però, sono davvero ardue: bestie mostruose da sconfiggere, burroni da attraversare camminando su un filo e complicatissimi enigmi da risolvere.

Con determinazione, però, i due riescono ad arrivare all’ottava prova, la più spaventosa: recarsi in un ufficio pubblico e ottenere un documento.

Asterix e Obelix prendono il compito quasi sottogamba…

“Dopo aver sconfitto creature spaventose e aver risolto indovinelli impossibili, questa sembra davvero una passeggiata!” – si dicono.

Non potevano prendere granchio più grosso.

Una volta entrati nell’ufficio pubblico, infatti, vengono immediatamente risucchiati in un meccanismo perverso che non lascia scampo: ore e ore passate allo sportello per cercare di recuperare un semplice documenti, il lasciapassare A38.

Code interminabili, moduli su moduli da compilare, sportellisti occupati a farsi i fatti loro senza prestare la minima attenzione alle persone in fila… insomma, totale delirio!

Ormai sull’orlo di una crisi di nervi, i due simpatici Galli prendono in mano la situazione e decidono di giocare d’astuzia, combattendo la burocrazia con le sue stesse armi (purtroppo la pozione magica di Panoramix non era a disposizione).

Asterix, infatti, fa impazzire i dipendenti dell’ufficio pubblico chiedendo loro un documento che in realtà non esiste.

Gli impiegati cominciano a vagare per l’edificio nel tentativo di recuperare un lasciapassare che non troveranno mai – e perdono completamente il senno.

Nello scompiglio che si crea, i nostri eroi incontrano il Prefetto e riescono finalmente a ottenere il modulo chiesto da Giulio Cesare, superando con successo anche l’ottava Fatica.

Sai perché ti ho raccontato questa storia?

Per un semplice motivo: che tu ci creda o no, quello che è successo ad Asterix e Obelix capita OGNI SANTO GIORNO anche ai dipendenti della TUA agenzia.

asterix shockEbbene sì, ogni volta che un tuo impiegato esce dalla porta e si infila in posta per spedire gli avvisi di scadenza delle polizze, il dramma vissuto da Asterix e Obelix nell’ufficio pubblico si consuma di nuovo e il tuo collaboratore probabilmente rientrerà con questa espressione sul volto.

Ma non finisce qui.

Non solo stai mandando i tuoi impiegati a sorbirsi ore di coda allo sportello delle poste pubbliche, ma stai perdendo anche un sacco di soldi.

Pensa infatti a quanto lavoro smaltirebbero se potessero starsene belli comodi alla scrivania, senza dover uscire per spedire la corrispondenza!

Tu li paghi per svolgere una serie di compiti fondamentali per la vita dell’agenzia, ma loro non possono occuparsene come si deve perché devono litigare allo sportello dell’ufficio postale. Suona assurdo, non trovi?

Se potessero rimanere alle loro postazioni, avrebbero tutto il tempo di dedicarsi questi compiti fondamentali:

  1. Occuparsi dei clienti al front office,
  2. Sistemare le polizze nel back office,
  3. Vendere nuovi prodotti,
  4. Riformare quelli vecchi
  5. Gestire i sinistri

Ogni ora che i tuoi dipendenti non passano svolgendo una di queste cinque attività sono SOLDI CHE BUTTI VIA.

Quante volte capita che l’agenzia sia piena di clienti che aspettano di pagare il premio e magari c’è soltanto un’impiegata pronta ad accoglierli perché l’altra è dovuta scappare in posta a spedire lettere?

Purtroppo non è nemmeno raro che un cliente esca dall’agenzia spazientito perché nessuno gli ha dato retta in mezz’ora di attesa…

E tu cosa puoi fare? Sperare che il cliente non corra dai concorrenti e mandare qualche maledizione alla posta che sta trattenendo la tua impiegata molto più tempo del dovuto.

L’unica cosa che ti rimane a questo punto è sperare…

lasciapassare a 38D’altra parte, non è certo colpa tua se alle poste pubbliche si formano file chilometriche e gli sportellisti sembrano davvero usciti dall’episodio di Asterix e Obelix: tutti intenti a farsi i fattacci loro, mentre tu stai perdendo soldi… e le staffe!

È il sistema che è organizzato in questo modo (malissimo!) e ci manca pure che tu debba preoccuparti di cambiarlo, con tutte le pressioni che hai già addosso.

“Hai ragione, Marco! Le poste pubbliche sono allucinanti… io infatti utilizzo una posta privata per la corrispondenza della mia agenzia”

Intanto ti faccio i complimenti, perché vuol dire che hai ben chiaro il valore del tuo tempo e sai che merita molto di più dello scadente servizio di accoglienza di Poste Italiane.

Purtroppo però ho una cattiva notizia: le poste private tradizionali ti possono far risparmiare tempo, ma NON ti fanno risparmiare soldi.

Con le poste private, infatti, non hai la certezza della consegna.

I postini vengono pagati pochissimo – qualcosa come 10 centesimi a busta – e non hanno nessuna voglia di stare in giro per ore a consegnare i tuoi avvisi di scadenza delle polizze alle persone giuste.

Sono già molti i casi finiti a onore di cronaca di postini che hanno nascosto sotto il materasso centinaia di lettere mai consegnate. Altri le hanno gettate nel cassonetto o addirittura nel fiume… soltanto per risparmiare tempo.

Alcuni le buttano persino nelle scarpate… 

E questo cosa rappresenta per te? Una DOPPIA perdita di soldi.

  1. Perdi soldi per un servizio che paghi e che NON viene portato a termine.
  2. Perdi soldi perché i tuoi clienti NON ricevono i tuoi avvisi di scadenza e non rinnovano le polizze. O lo fanno coi tuoi concorrenti.

“Ok Marco, ma che alternativa ho? Le poste pubbliche mi fanno perdere tempo, quelle private mi fanno buttare via soldi… Che posso fare?”

Tieniti forte, perché sto per introdurti nell’antro del druido Panoramix e mostrarti la magia che ti farà risparmiare TEMPO (e SOLDI) in un colpo solo.

Sto per svelarti il segreto che avrebbe permesso ad Asterix e Obelix di diventare invincibili e superare la loro ottava Fatica nell’ufficio pubblico in un batter d’occhio!

E senza nemmeno fare ricorso all’astuzia.

La buona notizia è che tu, a differenza dei nostri amici Galli, non devi andare a cercare uno stregone celtico che ti prepari una pozione magica per vincere a tavolino la sfida della consegna delle tue lettere …

… basta che affidi la tua corrispondenza a Posta Power!

PanoramixProprio così. Nell’eterna battaglia per consegnare i tuoi avvisi, Posta Power è lo stregone che ti allunga la Pozione al momento giusto e ti fa risparmiare tempo e soldi (e una buona dose di preoccupazione).

Ma lascia che ti sveli quali sono gli ingredienti fondamentali della Pozione Magica di Posta Power:

  1. Ritiro della posta presso la tua agenzia

Il nostro postino verrà a ritirare la tua corrispondenza direttamente nel tuo ufficio e all’orario che concorderemo insieme, quello che farà più comodo A TE.

E per qualsiasi consegna urgente, basta che ci dai un colpo di telefono e in 30 minuti siamo nel tuo ufficio, pronti a ritirare i tuoi avvisi di scadenza.

I tuoi impiegati potranno finalmente dire ADDIO alle ore di coda e alla simpatia degli sportellisti di Poste Italiane. Saranno sempre al loro posto e potranno lavorare per migliorare gli affari della tua agenzia, senza perdersi in altre attività poco utili.

 

  1. Tempi di consegna certi

Se spedisci i tuoi avvisi di scadenza con posta prioritaria, hai la certezza che verrà consegnata al destinatario da uno a quattro giorno dopo l’accettazione.

Puoi avere ulteriore conferma della consegna richiedendo persino una foto della busta mentre viene infilata nella buca delle lettere!

E se per qualche motivo eccezionale le tue lettere non dovessero arrivare in tempo, sarai sempre coperto dalla nostra GARANZIA: le buste ritardatarie verranno stornate dalla fattura e non le dovrai pagare.

 

Ritiriamo in tempo, Consegniamo in tempo o è GRATIS!

 

  1. Referente personale a tua disposizione 

Niente più call center e operatori che non conoscono nulla della tua agenzia.

Con Posta Power hai un referente personale che puoi contattare giorno e notte per qualsiasi dubbio o emergenza.

Ti serve un’informazione urgente sull’avviso di scadenza inviato a un certo cliente o hai bisogno di un ritiro super rapido della posta in agenzia?

Ci chiami e in un batter d’occhio avrai tutte le tue risposte.

Puoi tranquillizzare i tuoi dipendenti: niente più ore di attesa al telefono con fastidiose musichette di sottofondo per parlare con qualcuno.

Vuoi mettere il tempo che risparmi?

 

  1. Aggiornamento costante sulle variazioni degli indirizzi 

Grazie a Posta Power, le tue anagrafiche di agenzia saranno sempre aggiornate in diretta.

Se il nostro postino non riesce a consegnare i tuoi avvisi di scadenza per una variazione di indirizzo, riceverai immediatamente notifica e potrai spedire una nuova lettera.

Questo ti permetterà di fare tre cose molto importanti per la tua agenzia:

  1. Tenere aggiornati i dati anagrafici delle polizze;
  2. Spedire le tue comunicazioni ai clienti con precisione chirurgica e far sapere loro QUALI polizze devono pagare e soprattutto ENTRO QUANDO.
  3. Togliere al back office il peso di dover chiamare i clienti per ORE per controllare che gli indirizzi siano corretti.

 

Prendi tutti questi ingredienti, mescolali bene ed ecco la Pozione Magica di Posta Power.

L’UNICA che ti permette di risparmiare tempo e soldi rispetto alle poste pubbliche e private.

E per darti modo di testare tu stesso quello che ti ho appena detto, ti offriamo la possibilità di provare il servizio Posta Power in modo GRATUITO per un mese.

Controlla sul nostro sito se nella tua città è già presente un nostro ufficio.

E clicca qui per provare il servizio Posta Power GRATIS PER UN MESE.

Se vuoi risolvere una volta per tutte il problema di spedire la corrispondenza della tua agenzia e sei stufo di perdere tempo e buttare via soldi con le poste pubbliche e private, questa è la tua occasione!

Non aspettare!

A presto,

Marco Lutzu

P.s. Non fare come Asterix e Obelix, che hanno sprecato ORE all’ufficio pubblico prima di cercare un rimedio… Prova il servizio di Posta Power e inizia SUBITO a risparmiare tempo e denaro!

Controlla sul nostro sito se nella tua città è già presente un nostro ufficio.

E clicca qui per provare il servizio Posta Power GRATIS PER UN MESE.

 

 

 

Scrivi qui i tuoi commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *